mercoledì 17 luglio 2013

QR code nei #pannolini dei bebè, monitorare la loro salute con uno smartphone - #Pixie Scientific Smart #Diapers

Un team di marito e moglie ( Jennie Rubinshteyn e Yaroslav Faybishenko )  negli Stati Uniti ha inventato un pannolino usa e getta in grado di raccogliere informazioni sulle urine del bebè rilevando eventuali problemi urinari.

Il pannolino intelligente utilizza,(con lo stesso principio dei tamponi reagenti) nella sua zona assorbente, posta nella parte anteriore, dei quadrati che cambiano il colore intorno ad un QR code impresso nel pannolino stesso.



I diversi quadrati colorati contengono sostanze reagenti  che al contatto dell'urina ne analizzano il contenuto, la quantità di acqua presente, le proteine  ed eventuali batteri.
I genitori, vedendo il cambio di colore capiscono non solo che il pannolino è bagnato e quindi da cambiare, ma  sono in grado,  con una apposita " app " scaricata nel proprio smartphone (iOS - Android), di fotografare i quadrati colorati e fornire letture precise dei dati chimici dell'urina. Tali informazioni possono poi essere trasmessa a un medico, che deciderà se il bambino ha bisogno di essere esaminato ulteriormente.
E' necessario eseguire la scansione di un pannolino intelligente  almeno una volta al giorno per fornire un quantità  di dati, registrati con l'utilizzo dell' app e  che potrebbero anche essere condivisi con i  medici per diagnosticare una possibile disfunzione renale o una disidratazione.
E' stato rilevato che le infezioni del tratto urinario colpiscono circa l'8% dei bambini, inoltre dette infezioni possono essere difficili da individuare prima che abbiano completamente sviluppato sintomi come la febbre alta.

Va precisato che  tramite questo innovativo strumento,  non si vuole creare allarmismi tra genitori, nè  sostituire le loro cure ed attenzioni e neppure quella dei pediatri.

Il pannolino va utilizzato come una sorta di sistema di allarme della salute dei bèbè, per avvisare i genitori di una  potenziale contrazione dell' infezione prima che diventi un problema reale.

Il pannolino sarà testato a settembre presso l'Ospedale dei Bambini di Benioff della University of California, San Francisco. Il prodotto verrà poi sottoposto a revisione da parte della Food and Drug Administration.
L'azienda mira a portare i pannolini intelligenti sul mercato da marzo del prossimo anno.

E' giusto precisare che i pannolini hanno un costo superiore a quelli normali (del 30-40%), ma come già segnalato, per monitorare l'urina basta utilizzarne uno al giorno e continuare negli ulteriori cambi quello che abitualmente si usa.

Considerato che le persone non più giovani hanno spesso problemi di incontinenza e che le infezioni delle vie urinarie negli anziani non sempre vengono rilevate subito, esiste in Italia qualche azienda nel settore che può raccogliere l'idea della Pixie Scientific e produrre e commercializzare  pannolini per persone attempate e per monitorare il loro stato di salute?




Nessun commento:

Posta un commento